Skip to content

Recent Articles

18
Set

Le Mythe Porsche 1/24

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

Sembra ormai inarrestabile, come un fiume in piena.

Dopo le ormai avviate collezioni Giapponese e Francese ed i test nel Regno Unito, Spagna, Russia e Brasile è la volta di un nuovo test, questa volta tematico, ancora francese “Le Mythe Porsche”.




Grazie all’amico e collaboratore di questo blog Andrea, siamo venuti a conoscenza di questa nuova e interessante  novità editoriale in scala 1:24.




I primi tre modelli reperibili sono la Porsche 911Turbo 3.0 del 1975, la Porsche Carrera RS 2.7 e la Porsche 918 Spyder del  2015, a seguire annunciate la Porsche 911 Carrera GTS e la Porsche 356 A Coupé.








26
Lug

Jaguar XJ 4.2 Saloon – 1:25 – Polistil

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

Quando si parla di obsoleti non si può non parlare di “Polistil”.

Evoluzione del marchio Politoys che cambiò nome nel 1974, fu una delle prime aziende a muoversi verso la realizzazione di modelli di dimensioni in scala 1:24.

Sebbene le proporzioni dei veicoli a volte erano leggermente errate, il realismo creativo dei modelli compensò queste lacune.




Per fare un esempio, le macchine da rally, come la Lancia Fulvia per spedizioni polari, erano veramente ben fatte, su questi modelli si simulavano la neve, il fango e lo sporco con vernice spruzzate sull’intera macchina.




Altra pietra miliare di questo produttore furono alcuni modelli dotati di maniglia delle portiere funzionante, come la Jaguar XJ 4.2 Saloon.





Nel tempo questi dettagli andarono scomparendo e questo e gli altri modelli simili furono commercializzati in versioni più economiche senza la suddetta caratteristica.





21
Lug

Chevrolet Camaro ZL1 (2017) – 1:24 – Motormax

Our Reader Score
[Total: 1 Average: 4]

Anche se meno frequentemente, Motormax di tanto in tanto ci sorprende con qualche novità.




Da poco annunciata la riproduzione 1:24 della “Chevrolet Camaro ZL1 (2017)” sarà la novità di fine anno.








18
Lug

Passione Motorini – 1:18 – Centauria

Our Reader Score
[Total: 1 Average: 5]

Annunciata anche con uno spot in TV, è ormai prossima l’uscita del primo modello 1:18 della collezione “Passione Motorini”.

Originale collana che Centauria distribuirà in tutte le edicole.




L’opera sarà composta da cinquanta uscite, quindicinali fino all’ottava uscita, settimanale dalla nona in poi.

Il primo modello sarà il “Piaggio Ciao” uno dei ciclomotori più venduti in Italia, prodotto dal 1967 al 2006, progettato dall’ingegner Bruno Gaddi.




Come per tutte le collezioni del genere è possibile abbonarsi ottenendo degli sconti sulle prime uscite e la comodità di ricevere tutti i modelli direttamente a casa.









13
Lug

Ford Capri (1969) – 1:24 – Welly

Our Reader Score
[Total: 1 Average: 2]

Come ormai ci ha abituato, Welly propone inaspettate novità durante il corso dell’anno.





Da poco ho avuto notizie della prossima realizzazione della riproduzione di una famosissima auto fine anni ’70, La Ford Capri.










Questi modelli potrebbero essere disponibili in Italia entro fine 2017





10
Lug

Le Grandi Ferrari: 599 HY-KERS (2010)

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

L’uscita 49 della collezione “Le grandi Ferrari” sorprende in quanto riproduzione i scala di un’autovettura Ferrari di cui non molti hanno sentito parlare.

La Ferrari 599 HY-KERS è un prototipo in versione ibrida. Esposta al salone di Ginevra nel 2010, la vettura si caratterizza per la presenza di un propulsore ausiliario, un motore elettrico trifase ad alto voltaggio, capace di erogare una potenza di oltre 100 CV e connesso direttamente al cambio doppia frizione a sette marce.








L’aggravio di peso espresso in chilogrammi del “motore elettrico”, “batterie” e “centralina di controllo” è inferiore all’aumento di potenza espresso in cavalli, migliorando così il rapporto peso/potenza globale della vettura, oltre a ridurne drasticamente le emissioni di CO².

 




5
Lug

Volkswagen Typ2 – 1:24 – Motormax

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

Il più famoso autoveicolo commerciale leggero per il trasporto di merci al mondo è senza dubbio il Volkswagen Typ2.

Riprodotto in tutte le scale e dalla quasi totalità dei produttori di miniature ancora oggi delizia moltissimi collezionisti.






“Cenni Storici”

L’idea del Volkswagen Typ2 è accreditata all’importatore olandese Ben Pon.

In visita agli stabilimenti di Wolfsburg nel 1946 con l’intenzione di acquistare i Typ1 (Volkswagen Maggiolino) per l’importazione nei Paesi Bassi, vide un carrello realizzato sulla base del maggiolino che gli ispirò l’idea.

Poco più tardi disegno il bozzetto e lo sottopose all’attenzione  di “Heinz Heinrich Nordhoff” all’epoca numero 1 della Volkswagen. Nacque così il progetto Typ 2, che divenne, il 12 novembre del 1949, Transporter Typ2.






Motormax, leader nella realizzazione di varianti in scala 1:24, dopo la realizzazione di sette diverse versioni, propone ulteriori sette modelli di questo famosissimo van.







Spiccano tra di loro la versione Ambulanza, Vigili del fuoco ed il simpatico pickup con surf,






Belle anche le versioni Hot Rod e Hippie.







2
Lug

Honda TRX-450R – 1:12 – New Ray

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

Oggi parliamo di un modello prodotto dalla ditta “New Ray”, descriveremo per la prima volta un Quad, l’Honda TRX-450R.





Questo  veicolo è un quadriciclo fuoristrada di derivazione motociclistica, spesso vengono usati anche nel settore militare per il trasporto di materiale con l’aggiunta  di un rimorchio. Il loro maggior impiego riguarda i terreni impervi, viene utilizzato per le mulattiere, per attraversare torrenti e nei deserti.





Al primo sguardo questa riproduzione  risulta molto realistica anche confrontandola con la moto reale.

Nel frontale, dove è presente l’adesivo con la dicitura TRX450R, si nota una certa semplificazione che però non disturba.






Posteriormente lo scarico, il maniglione e la scritta Honda sulla sella sono ben realizzati, un po meno bello è il gruppo ottico, di forma triangolare, che non essendo colorato non è molto evidente.

Ottima la Riproduzione delle ruote e dei cerchi, ben fatto anche il sistema di ammortizzazione con due molle anteriori, come si può evincere dalla foto in basso, realmente funzionanti.






Ed un ammortizzatore posteriore posizionato nelle vicinanze del motore, anch’esso funzionante.

Discreta risulta essere la rappresentazione del motore che avrebbe meritato un po più di attenzione.





Anche la strumentazione poteva essere realizzata meglio, risulta essere un unico blocco di colore nero senza alcun dettaglio.

In conclusione, volendo dare un voto, potremmo dare un 8 per l’originalità della riproduzione, ed un 6 per la realizzazione, con la speranza che in un prossimo futuro ci siano miglioramenti.

29
Giu

Volkswagen Beetle 1302 – 1:24 – GAMA

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

A metà degli anni ottanta il mercato del diecast 1-24 era molto vario, oltre i famosissimi brand Italiani esistevano produttori Spagnoli, Francesi, Tedeschi con ottimi prodotti, a volte con dettagli unici e particolati, come il Volkswagen Beetle 1302 di GAMA descritta di seguito.

Tra i prodotti GAMA 1:24, ancora oggi, questo è uno dei modelli più ricercati con valutazioni che spesso superano i 100€.





Per gli standard dell’epoca questo modello era al top per finiture e dettagli, la principale caratteristica è il tettuccio apribile funzionante,

particolare che non si trova su nessun’altra riproduzione in questa scala.




















23
Giu

Jeep Rescue Concept – 1:18 – Maisto

Our Reader Score
[Total: 0 Average: 0]

Il Rescue Concept è una Jeep, che porta il marchio in una dimensione completamente nuova, sia  nelle forme stilistiche, che nelle tecnologie applicate. Capace di percorrere qualsiasi tipo di strada  è stato progettato per raggiungere zone difficili e tortuose come montagne ed aree deserte.

Vanta un sistema di navigazione topografica con diverse tecnologie, tra cui sensori di calore per trovare persone scomparse, telecamere di puntamento per evitare pericoli nel suo percorso, registratore video digitale con capacità di trasmissione satellitare, Illuminazione perimetrale esterna.





Presenta delle linee molto muscolose e marcate, evidenziando un carattere forte e possente, proprio nel pieno rispetto del marchio Jeep, che da sempre ha saputo catturare l’attenzione di un pubblico avventuriero.





La Riproduzione Maisto 1:18 risulta curata nella parte estetica e ricca di dettagli fedelmente riprodotti. SI  apprezzano le due portiere anteriore apribili come anche il vano motore ed il portabagagli.

Anche il frontale di questo modello evidenzia al meglio tutti i dettagli, come la calandra, i fari e per finire il verricello, nella realtà telecomandato.




Gli interni sono la vera chicca di questo modello, tutto è perfettamente riprodotto con una cura dei dettagli quasi maniacale.

Non si hanno molte informazioni sulle caratteristiche dei motori che equipaggiano questa concept, ma Maisto ne ha saputo ben rappresentarne ogni dettaglio.




bello il vano bagagli, con la sua doppia apertura, molto utile per facilitare i carichi nella vita reale.

Molti dettagli impreziosiscono questo modello, come il logo sul portellone, la capotte in tela piegata sul retro.




Questa concept non è mai stato commercializzato in quanto voleva essere un punto di partenza per  modelli futuri, nonostante ciò Maisto ha deciso di far sognare tutti di appassionati di off-road con il proprio modello in scala 1:18.